PROTESI DENTARIE

Corona e ponte, cosa si deve sapere:
Vi piacerebbe sapere da dove viene il materiale, quanto tempo durerà …risponderemo alle tue domande.

Fonte dei materiali:

Molti pazienti sono preoccupati per l’origine francese di protesi, hanno paura che siano sono fatti in Asia e in Cina di scarsa qualitá con materiali poveri.

In Ungheria, corone e ponti sono realizzati in loco, non vi é alcun incentivo finanziaro per farli o importarli da un altro paese. I prezzi in Ungheria sono giá molto competitivi in odontoiatria. Il nostro laboratorio odontotecnico lavora con marchi Shofu e ceramica giapponese Noritake, molto famosi a livello mondiale per la loro qualitá.

Le corone e i ponti sono fatti con un rinforzo ceramica (metallo, ceramica o zirconio) ricoperti con diversi strati di ceramica.

Sostituire i denti mancanti: Esempio di trattamenti presso la clinica del Dr. Mercz con corone in ceramica (struttura in metallo). Vi ritroverete come con le corone naturali grazie ad un grande risultato estetico.

 

      

      

Altro materiale:
Lo zirconio è attualmente il materiale più utilizzato in odontoiatria per corone, ponti e impianti.
Oltre alle sue qualità estetiche è meglio tollerato dalle gengive ed é molto resistente.

Come sono fatti una corona o un ponte in zirconio? Costituiti da una struttura in ossido di zirconio sono realizzati con la tecnica del Design e Computer Aided Manufacturing (CAM). Il telaio é coperto dall’enuite dentale in diversi strati di ceramica.

Per mostrare come sono realizzate le corone di zirconio, qui ci sono alcune foto del telaio e una vista ponte zirconio dall’alto e dal basso

      

Esempi di corone e ponti in ossido di zirconio
Ecco alcuni dei nostri risultati con corone e ponti in ossido di zirconio, le foto sono regolarmente
aggiornate sul sito

      

 

Corona e ponte su impianto: quello che si deve sapere

Non é sempre necessario sostituire ogni dente mancante con un impianti. Se mancanza di piú denti si usa l’impianto dentale per sostenere il ponte al posto della radice naturale.

Nel caso in cui tutti i denti siano mancanti (portatori di protesi totale), gli impianti di supporto formati da 4-8 o 12-14 denti saranno in grado di offrire di nuovo denti fissi.

Di seguito é riportato un esempio di un caso complesso per una riabilitazione completa di due mascelle con corone e ponti su impianto e dente naturale

      

Oppure sostituire i denti mancanti

Assenza di un dente: il vantaggio dell’impianto

L’impianto dentale é l’approccio risolutivo alla condizione piú naturale.

Non é piú necessario tagliare e devitalizzare i denti vicini per fare un ponte.

Evita di portare un apparecchio rimovibile.

Si reduce il riassorbimento osseo a livello locale.

Gli impianti dentali sono come i denti e possono servire come un pilastro per fare ponti piú o meno estesi (da 2 denti a tutti i  denti).

Gli impianti dentali consentono di evitare:

Un ponte a lungo raggio (molti denti limati)

Portare una protesi rimovibile

Gli impianti dentali consentono di evitare il sovraccarico eccessivo.

Ci vogliono 6-8 impianti dentali per supportare un ponte completo in modo sicuro e sostenibile. Se il volume osseo è corretto: é possibile fare un ponte completo su un minimo di 6/8 impianti dentali per riavere tutti i denti. Se il volume osseo è limitato: é meglio ottimizzare il numero di impianto dentale nella misura di 8 come minimo per rifare tutti i denti. Se vi è insufficiente volume osseo: il riempimento osso deve essere fatto nelle zone deficitarie prima di posizionare gli impianti. È possibile optare anche per una protesi ritagliata su 4 impianti e protesi a 6 impianti, il tutto con due gengive.

Ponte e impianto protesico

In caso di riassorbimento osseo é molto difficile ma non impossibile, posizionare i denti correttamente senza riempire lo spazio corrispondente al riassorbimento osseo e quindi necessario un innesto osseo per compensare il difetto osseo Transvissée protesi (con gengiva) ‘Avere denti dissi ad un costo ragionevole.”

E spesso utilizzato per posizionare gli impianti senza aprire le gengive e mettere una protesi fissa provvisoria immediatamente  (in circa 1:30)

Vantaggi:

Denti fissi piú economici di un ponte in ceramica

Impedisce innesto osseo

Riposiziona denti correttamente dopo la perdita di massa ossea

Rimovibile se necessario

Possibilitá di impianti senza una punti di sutura

Possibilitá di porre immediatemente la protesi fissa provvisoria

Svantaggi:

E necessario rimuovere la protesi dopo il primo anno per verificare le condizioni e pulire

Conclusione:

La protesi Transvissée ha molti vantaggi. E una soluzione molto buona in caso di riassorbimento osseo per un paziente che desidera denti fissi senza ricorrere a trapianti.

Ponte transvissée (senza gengiva)

La sua indicazione é dovuta principalmente ad un vincolo di spesa. Puó anche essere indicato nei casi di bruxismo (digrignamento dei denti involontario) costituita di denti in resina favorisce un’usura naturale, che é preferibile alla rottura dell’impianto o della ceramica a causa della loro rigiditá.

I pazienti spesso pensano che i denti in resina siano simili a dei denti in plastica. La resina (acrilico) fornisce oggi un risultato estetico naturale, non scolorisce in fretta non é fragile.

Protesi transvissée:

Protesi ritagliata su 4 impianti dentali permettono al paziente di recuperare il 100% della funzione masticatoria ed estetica.

E’indicato nei casi di riassorbimento osseo nella mascella (opzione meno costosa rispetto alle soluzioni fisse di 6 o 8 impianti).

Descrizione:

4 impianti dentali sulla parte anteriore della mascella e fissati insieme con la conjoinction bar. Fastener Teflon (clip) all’interno della protesi permettono la clip alla barra.